Fotoriproduzioni

Fotoriproduzioni

La Biblioteca offre il servizio di riproduzione dei documenti posseduti mediante:

  • fotocopia;
  • fotografia o scansione digitale;
  • mezzi propri.

Il Servizio di riproduzione è limitato al materiale posseduto dalla Biblioteca ed è riservato all’uso personale dei lettori, nel rispetto della normativa vigente sul diritto d’autore con particolare riferimento ai commi 3, 5 e 6 dell’art. 68 della legge 22 aprile 1941, n. 633, con le modifiche introdotte dal decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 68.

Riproduzioni
Nessun tipo di materiale anteriore al 1950 può essere riprodotto mediante fotocopia (salvo eccezioni autorizzate dai bibliotecari). Dal 1951 le fotocopie sono consentite escludendo, come sempre, i volumi di grande formato o quelli che non sono in buon stato di conservazione.
E’ possibile riprodurli con mezzi propri o avvalendosi del personale della biblioteca.

Costi
Le spese sostenute per l’erogazione di tale servizio sono a carico dell’utente, secondo le tariffe vigenti.

  • fotocopie nel formato A4 0,10 cent
  • fotocopie nel formato A3 0,20 cent
  • Scansione nel formato A4 e A3 0,20 cent

Tempi e modalità

Riproduzione effettuata dalla Biblioteca

Le richieste di riproduzione possono essere inoltrate anche tramite mail: la Biblioteca procederà alla riproduzione dei documenti dopo l’accettazione del preventivo di spesa. Il tempo di consegna è stimato in 5 giorni lavorativi più i 2 festivi dalla data dell’avvenuto pagamento.
I file, anche ad alta risoluzione, verranno spediti per posta elettronica.

Riproduzioni effettuate con mezzi propri

Ai sensi della normativa vigente (L. 4 agosto 2017, n. 124, Art. 1, comma 171, che modifica in parte l’art. 108 D. Lgs. 42/2004) sono libere le riproduzioni di beni bibliografici e archivistici per le sole attività di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale, svolte senza scopo di lucro. La libera riproduzione si attua nel rispetto della normativa vigente sul diritto d’autore (Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni) e fatta eccezione per i beni archivistici sottoposti a restrizioni di consultabilità. La ripresa fotografica deve essere svolta nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti e in modo da non arrecare danno al documento: non è quindi consentito l’utilizzo di tavolo stativo, treppiede o altro tipo di cavalletto, flash, lampade, lampade per la lettura delle filigrane, lampade di Wood, scanner e di qualsiasi altro strumento che preveda un contatto con il documento.

Diritti d’autore

Il servizio di fotoriproduzione si effettua secondo le norme del regolamento della Biblioteca e in rispetto della legge 22 aprile 1941, n. 633 (LDA) e successive modificazioni, che regola i diritti d’autore. Le fotocopie sono limitate al 15% dell’intera pubblicazione in commercio. Il limite del 15% sul materiale fotocopiabile può essere superato solo previa dichiarazione dell’utente che l’opera è “fuori dai cataloghi editoriali”.

Richieste fuori sede e modalità di pagamento

La Biblioteca accetta richieste di riproduzione pervenute tramite lettera ed e-mail. Il responsabile del servizio provvederà a stilare il preventivo di spesa e a contattare il richiedente per accettazione dell’importo di spesa.

Scarica il modulo di richiesta

Richiedi Informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies