Monastero di San Benedetto Brindisi

Cartella SB 1 Assensi

1614 Assenso per 30 ducati
1630 Assenso per l’eredità di Padano Siciliano.
1633 Assenso per 50 ducati.
1633 Assenso per 34 ducati.
1638 Assenso per 30 ducati.
1640 Assenso per 200 ducati.
1641 Assenso per 300 ducati.
1645 Assenso per 150 ducati.
1645 Assenso per 100 ducati.
1645 Assenso per 300 ducati.
1646 Assenso per 300 ducati.
1647 Assenso per censo per vigneti.
1650 Assenso per 30 ducati.
1653 Assenso per 40 ducati.
1654 Assenso per 25 ducati.
1654 Assenso per due case.
1655 Assenso per 100 ducati.
1655 Assenso per una canone enfiteutico sui beni di Scipione Mezzacapo.
1656 Assenso per 100 ducati.
1656 Assenso per 200 ducati.
1656 Assenso per 80 ducati.
1657 Assenso per una casa.
1658 Assenso sui beni di Geronimo Montenegro.
1658 Assenso sui beni di Geronimo Lettera.
1658 Assenso per 20 ducati.
1659 Assenso per 100 ducati.
1659 Assenso per una casa palazziata.
1659 Assenso per 100 ducati.
1659 Assenso per 100 ducati.
1659 Assenso per 50 ducati.
1659 Assenso sui beni di Lorenzo Zaganese.
1659 Assenso per una casa.
1660 Assenso per 80 alberi di proprietà di Giovanni Ripa.
1662 Assenso sui beni del canonico Giovanni Moricino.
1662 Assenso sui beni del canonico Giuseppe della Volta.
1662 Assenso per la dote di Leandro Latamo.
1663 Assenso per le migliorie in una casa a Francesco Schiavone.
1633 Assenso per 300 ducati.
1633 Assenso per una casa.
1665 Assenso sui beni di Tommaso Pinto.
1666 Assenso per una casa palazziata.
1666 Assenso per una casa.

Cartella SB 2 Assensi

1667 Assenso per 50 ducati.
1667 Assenso per 100 ducati.
1668 Assenso per edificare tre casette terranee.
1670 Assenso sui beni di Giulia Granafei.
1670 Assenso per 100 ducati.
1671 Assenso per 100 ducati.
1671 Assenso per 300 ducati.
1672 Assenso per 200 ducati.
1672 Assenso per 100 ducati.
1674 Assenso per 150 ducati.
1674 Assenso sulle informazioni su alcune proprietà.
1674 Assenso per 670 ducati.
1670 Assenso sui beni del canonico Ripa.
1675 Assenso su due botteghe di Tommaso Pascale.
1675 Assenso sui beni di Carlo Melvindi canonico.
1675 Assenso per 150 ducati.
1676 Assenso sui beni di Francesco Maschere.
1676 Assenso per 50 ducati.
1676 Assenso per 230 ducati.
1676 Assenso per una casa palazziata.
1677 Assenso per 25 ducati.
1679 Assenso sui beni di Antonio Gionfalo.
1679 Assenso per 40 ducati.
1679 Assenso sui beni di Giovanni Vavotico.
1679 Assenso per 50 ducati.
1679 Assenso per 300 ducati sui beni di Teresa de Pando e Giacomo Latamo.
1679 Assenso per una casa.
1680 Assenso circa lo stato di necessità delle mura del convento.
1680 Assenso sui beni di Beatrice Fanzino.
1681 Assenso per un cellaretto.
1682 Assenso per 50 ducati.
1682 Assenso per sui beni del chierico Francesco Baccaro.
1683 Assenso per 300 ducati.
1683 Assenso per 145 ducati.
1683 Assenso per 54 ducati.
1683 Assenso per 30 ducati
1686 Assenso per una casa palazziata in loco detto La Gorgogna a Francesco Monticelli.
1687 Assenso per 140 ducati.
1688 Assenso per 150 ducati.
1688 Assenso per 50 ducati.
1688 Assenso per la concessione di una casa.
1689 Assenso per la costruzione di una casa terranea.

Cartella SB 3 Assensi

1689 Assenso per migliorie in chiesa.
1690 Assenso per 250 ducati.
1692 Assenso per la concessione sui beni di Donato de Polito.
1693 Assenso per 600 ducati.
1695 Assenso per 200 ducati.
1695 Assenso per 100 ducati.
1695 Assenso per 100 ducati sui beni di Nicola Granafei.
1695 Assenso per 20 ducati.
1697 Assenso per una casa terranea.
1698 Assenso per 320 ducati.
1699 Assenso per 70 ducati.
1699 Assenso per 1000 ducati.
1703 Assenso per 100 ducati sui beni di Oronzo Sincero.
1704 Assenso per 63 ducati sui beni dell’abate Granafei.
1704 Assenso per 700 ducati sui beni di Teresa Suffianò di Guagnano.
1704 Assenso per una casa.
1704 Assenso per lo stato economico.
1704 Assenso per la transazione per il monastero.
1704 Assenso per la concessione di una casa.
1705 Assenso per lo stato economico.
1706 Assenso per prelevare del denaro.
1707 Assenso per 60 ducati.
1707 Assenso per 400 ducati dalla dote di Saveria Consiglio.
1705 Assenso per la concessione di un giardino a Leonardo Turi.
1705 Assenso per 100 ducati sui beni di Spada e Paniscio.
1708 Assenso per la concessione di una casa.
1708 Assenso per 400 ducati sui beni di Leonardo della Colina.
1708 Assenso per 400 ducati sui beni di Carlo de Marco, Teodoro Ripa e Francesco Villanova.
1708 Assenso per lo stato economico.
1708 Assenso per 6 stoppelli in loco detto La Trozzola.
1709 Assenso per 255 ducati.
1709 Assenso per le condizioni materiali del monastero.
1709 Assenso per 150 ducati sui beni di Francesco Villanova.
1712 Assenso per 4000 ducati sui beni del principe di San Vito.
1712 Assenso per la concessione enfiteutica in un luogo dirupo.
1713 Assenso per 50 ducati sui beni di Pietro Masi.
1713 Assenso per 450 ducati di Angelo e Giovanni de Moro.
1713 Assenso per 150 ducati sui beni di Angelo Cellini.
1713 Assenso per 100 ducati sui beni di Vito Gustapane.
1713 Assenso per 100 ducati
1713 Assenso per la concessione enfiteutica di terre site in loco detto La Torre.
1713 Assenso per la diminuzione del censo sui beni di Gioacchino La Colina.
1713 Assenso per 100 ducati sui beni di Pietro Pomes.

Cartella SB 4 Assensi

1714 Assenso per 400 ducati sui beni di Gioacchino Casero.
1715 Assenso per la concessione enfiteutica di un ortale a Geronimo Rampino.
1715 Assenso per 100 ducati.
1715 Assenso per 100 ducati.
1715 Assenso per la concessione di una casa in san Paolo.
1715 Assenso per una concessione enfiteutica.
1719 Assenso per 1000 ducati.
1719 Assenso per 100 ducati.
1719 Assenso per 192 ducati.
1720 Assenso per 100 ducati.
1720 Assenso per la concessione enfiteutica di un ortale.
1720 Assenso per 400 ducati.
1720 Assenso per 100 ducati.
1721 Assenso per 100 ducati sui beni di Onofrio e Antonio de Napoli.
1721 Assenso per 100 ducati sui beni di Francesco Tafuro.
1721 Assenso per 100 ducati sui beni dei fratelli Domenico e Scipione de Teodoro.
1722 Assenso per 50 ducati.
1722 Assenso per la concessione enfiteutica di 44 tomoli.
1722 Assenso per 25 ducati.
1722 Assenso per 80 ducati sui beni di Paolo e Vito Nobile di Tuturano.
1722 Assenso per 600 ducati sui beni del principe di San Vito.
1722 Assenso per 25 ducati sui beni di Tommaso Paticchio.
1722 Assenso per concessione enfiteutica di 60 ducati.
1723 Assenso per 40 ducati.
1723 Assenso per 100 ducati.
1723 Assenso per 50 ducati sui beni di Santo Manca di Brindisi.
1724 Assenso per 25 ducati.
1724 Assenso per 970 sui beni di Rocco Mavaro.
1724 Assenso per enfiteusi annui di 9 ducati.
1725 Assenso per 50 ducati.
1725 Assenso per 300 ducati.
1725 Assenso per 50 ducati.
1725 Assenso per 1000 sui beni di Antonio e Bartolomeo Lopez Y Royo.
1726 Assenso per 100 ducati
1726 Assenso per 100 ducati sui beni di Pasquale Lubello.
1726 Assenso per 100 ducati.
1726 Assenso per 70 ducati.
1727 Assenso per 100 ducati sui beni di Francesca Cuggiò.
1727 Assenso per il testamento di Giuseppe Barone per la masseria li Baroni che si possiede da Giuseppe Terribile ed appartiene al monastero.
1728 Assenso per 200 ducati.

Cartella SB 5 Assensi

1730 Assenso per 300 ducati.
1730 Assenso per 70 ducati.
1730 Assenso per 55 ducati.
1731 Assenso per 200 ducati sui beni di Geronimo Rampino.
1731 Assenso per una casa palazziata.
1731 Assenso per 100 ducati sui beni di Nicola Riccio.
1731 Assenso per la vendita di olive.
1731 Assenso per per i canoni enfiteutici su una casa terranea.
1732 Assenso per 15 ducati.
1732 Assenso per la concessione enfiteutica di 9 stoppelli di terre.
1732 Assenso per 500 ducati sui beni dei fratelli de Parisi.
1732 Assenso per 400 ducati.
1732 Assenso per 200 ducati sui beni di Oronzo Catanzaro.
1732 Assenso per 374 ducati sui beni di Nicola Rizzo.
1732 Assenso per la concessione enfiteutica a Giuseppe Colaba.
1733 Assenso per 500 ducati sui beni di Francesco Cantamessa.
1733 Assenso per 400 ducati.
1733 Assenso per 200 ducati sui beni di Francesco Varca.
1733 Assenso per la concessione enfiteutica di 400 ducati.
1733 Assenso per la concessione enfiteutica di un terreno rurale detto La Coppola a Tuturano.
1734 Assenso per la concessione enfiteutica di una bottega.
1734 Assenso per 500 ducati sui beni di Teodoro canonico Benedetto e Lorenzo Ripa.
1734 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa terranea.
1735 Assenso per 155 ducati sui beni di Antonio Geofilo.
1735 Assenso per 400 ducati sui beni di Giuseppe de Moro.
1735 Assenso per 500 ducati sui beni di Carlo Riccio.
1735 Assenso per la concessione enfiteutica di un cellaro ad Antonio de los Reyes.
1735 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa terranea.
1735 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa terranea.
1735 Assenso per la riduzione di un censo sui beni delle sorelle Martini.

Cartella SB 6 Assensi

1736 Assenso per 550 ducati sui beni di Francesco Ripa.
1736 Assenso per 300 ducati.
1736 Assenso per 550 ducati sui beni dei fratelli de Teodoro.
1736 Assenso per la concessione enfiteutica di una masseria.
1736 Assenso per una lettera per reintegrare 186 ducati.
1737 Assenso per 100 ducati.
1737 Assenso per lo stato economico.
1738 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa terranea.
1738 Assenso per la concessione di una casa palazziata per unaannuo canone a Carlo Monticelli.
1738 Assenso per 400 ducati sui beni di Battista Palma.
1738 Assenso per la concessione enfiteutica di un cellaro il loco detto Le Ferrarie.
1738 Assenso per 1000 ducati.
1738 Assenso per 600 ducati sui beni di Teodoro de Nicolò.
1738 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa terranea a Oronzo Urso.
1739 Assenso per 100 ducati.
1739 Assenso per 600 ducati sui beni del principe di San Vito.
1739 Assenso per 100 ducati.
1739 Assenso per la riduzione di una annuo canone enfiteutico su una casa palazziata.
1739 Assenso per la concessione di una casa terranea.
1740 Assenso per 700 ducati sui beni di Angela e Francesca Patrelli di Ostuni.
1740 Assenso per 1300 ducati sui beni di Leonardo Zaccaria.
1740 Assenso per 500 ducati sui beni del canonico decano Francesco Paolo Rini di Mesagne.
1740 Assenso per 1000 ducati sui beni del duca di Ostuni.
1741 Assenso per 100 ducati sui beni di Mongiò.
1741 Assenso per annui vitalizi.
1741 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa palazziata.
1741 Assenso per l’alienazione di una piccola casa.
1741 Assenso per 100 ducati sui beni di Baccone e de Vergiliis.
1741 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa palazziata sui beni di Vito Roma.
1741 Assenso per 1000 ducati sui beni della vedova Dorotea Manca di Squinzano.

Cartella SB 7 Assensi

1742 Assenso per 1050 ducati.
1743 Assenso per di 900 ducati sui beni di Geronima Montenegro.
1743 Assenso per di 100 ducati sui beni di Donato Tramacere.
1743 Assenso per di un annuo canone.
1743 Assenso per di 9 tomola e 6 stoppelli il loco detto Li Ferrini.
1743 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa palazziata.
1743 Assenso per minorazione di un censo enfiteutico.
1743 Assenso per 100 ducati sui beni di Pasqule de Nicolò.
1743 Assenso per 85 ducati.
1745 Assenso per un ortale diruto.
1745 Assenso per di una abbassamento del censo sulla bottega del Catanzaro.
1745 Assenso per i conti della badessa.
1746 Assenso per una casa.
1746 Assenso per 400 ducati sui beni di Francesco Lopesce.
1746 Assenso per 1000 ducati sui beni di Francesco della Ratta.
1747 Assenso per la transazione di una casa dei fratelli Stea.
1747 Assenso per la causa contro Salvatore e Andrea Palmieri di Lecce.
1747 Assenso per 400 ducati sui beni di Giuseppe Nicola de Marco e Giuseppe Grassi e Nicola Agrimi di San Pietro.
1747 Assenso per 600 ducati sui beni di Oronzo Cavro di Lecce.
1747 Assenso per 4000 ducati sui beni di Lorenzo Pelino Ripa.
1748 Assenso per la diminuzione di un censo sui beni dei fratelli de Martino di San Pietro in Lama.
1748 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa terranea.
1750 Assenso per 350 ducati.
1750 Assenso per 1400 ducati.
1751 Assenso per 1200 ducati sui fratelli Pignaflores e Donato Madaro.
1751 Assenso per la concessione enfiteutica di una casa terranea.
1751 Assenso per 790 ducati sui beni di Nicolò e Serafino del Vecchio.

Cartella SB 8 Assensi

1776 Assenso per 400 ducati sui beni di Gregorio Leanza.
1777 Assenso per 3100 ducati.
1781 Assenso per il bilancio.
1784 Assenso per prelevare 210 ducati.
1786 Assenso per vendere e alienare un beneficio di un annuo canone di 27 ducati.
1789 Assenso per ammissione di Gregorio Leanza.
1796 Assenso per conclusione del monastero circa la masseria Brancasi.
1813 Assenso per il budget del monastero.

Cartella SB 9 Vita comune

1647 Per la restituzione della chiave della clausura al confessore.
1658 Francesco Antonio Lucisano creditore di medicamenti del monastero chiede al procuratore del monastero il pagamento di circa 160 ducati per vari medicamenti dati alle monache.
1695 Alla Sacra Congregazione dei Vescovi e Regolari per il monastero.
1697 Atti per la serva Bernardina Buscicchio.
1708 Circa la moderazione della fede delle monache.
1712 Circa i comportamenti scandalosi di alcuni nei monasteri.
1718 Circa la professione di 22 religiose consacrate.
1722 Lettera circa il rinnovamento del dormitorio vecchio per il quale si richiede di prelevare dall’arca 1500 ducati.
1730 Assenso per la relazione per le monache di san Benedetto circa l’uso di 1500 ducati per ricostruire il dormitorio e spese varie (olio, vino etc.).
1737 Lettera della Sacra Congregazione per l’assenza della guardiana ormai di età avanzata.
1737 Pro sanctimonialis.
1737 Circa le violenze perpetuate dalla badessa per l’ingresso di Gennara Lupoli.
1737 Benedizioni al monastero di san Benedetto.
1737 Elezione del confessore ordinario del canonico Scolmafora.
1739 Atti per le serve Teresa Pagliara e Vita Ardilla.
1740 Requisizioni delle serve Maria Russo, Domenica Roma, Apollonia di Vugo e Fortunata Cavaliere.
1745 Stato del venerabile monastero.
1747 Famulato di Angela Barbara Bruno.

Cartella SB 10 Vita comune

1750 Deputato procuratore del monastero Francesco Scolmafora.
1751 Famulato per Antonia Valentini.
1752 Licenza per il medico.
1752-3 giungo Elezione del confessore straordinario Acta executorium resolutionum S.
Congregationis tra il promotore fiscale e il monastero di san Benedetto e santa Maria degli Angeli.
1753 Licenza per i funerali di donna Elena Cuggiò.
1755 Per la procura interna del monastero al cantore Lazaro Bonavoglia.
1756 Licenza per il chirurgo ed altri.
1756 Circa il confessore padre Vito Bonassi della Compagnia di Gesù.
1756 La badessa Celestina De Marco dichiara che all’elezione del confessore straordinario di detto monastero era stato nominando padre Vito Bonassi della Compagnia di Gesù.
1756 Circa la moralità del monastero.
1756 Licenza per il sacrestano, per l’ingresso di vino mosto, per il confessore, ingresso nella clausura, circa il funerale di suor Eleonora Monticelli, confessori ordinari.
1757 Elezione del confessore, deputazione del confessore straordinario.
1758 Elezione del cappellano, elezione del confessore straordinario, licenza di far entrare il vino mosto.
1762 Famulato di Chiara Ariglione.
1763 Lettera al sig. Preside di Lecce per togliere l’accesso che Carlo Pizzica e Tommaso Secchia avevano nel monastero.
1763 Dispaccio per l’allontanamento delle monache che non erano congiunte a Brindisi.
1765 Atti per la situazione circa l’ingresso di educande.
1767 Circa la moralità del monastero.
1770 Deputatio confessori del monastero in persona di Giuseppe Armengol.
1774 Elezione del procuratore nella persona di Gregorio Leanza.
1774 Conferma del procuratore nella persona di Gregorio Leanza.
1778 Supplica della madre badessa e delle monache per rifare il campanile.
1778 Per ottenersi la licenza di S. Santità per l’uscita delle monache.
1779 Licenza per l’ingresso di pittori in convento.
1782 Atti formati per riparare alla comunità sul timore di etticia .
1782 Elezione e conferma del procuratore dei beni nella persona di Paolo d’Alessio.
1784 Il procuratore del monastero chiede il pagamento di annualità a Ferdinando. Geofilo, procuratore per la cessione di un censo enfiteutico.
1786 Editto di disciplina regolare delle monache benedettine.
1790 Permesso di uscire dalla clausura a Caterina Monticelli per l’infermità.
1799 Per l’uscita dalla clausura di Caterina Rosa Monticelli..
1813 Carte attinenti alle uscite delle monache.
1816 Ministero degli Affari Ecclesiastici per il Regolamento dei beni delle monache.
1816 Circa la voce attiva di Maria de los Reyes.
1818 Permesso pontificio per uscire le monache per soli sei giorni.
1819 Circa l’elezione della S. Congregazione.
1830 Per uscita dalla clausura di Marianna Marzola per infermità.
1833 Per uscita dalla clausura di Benedetta Monticelli per infermità.
s.d. Memoriale delle monache per il confessore ordinario.
s.d. Le religiose chiedono il medico ordinario Antonio Monticelli.
s.d. Memoriale per la morte di Aurora Montenegro.
1846 Decreto ministeriale

Cartella SB 11 Cause

1593 Procuratore del monastero di san Benedetto contra Giovanni Antonio Leverano di Ostuni.
1634 Civilia contra Domenico Bardi e fratello Giovanni di Lecce.
1637 Monastero delle benedettine contra Silvia Pons de Leon tutrice degli eredi Fornari.
1644 Pro monastero san Benedetto contro abate Donato Bagnolo.
1651 Assenso per utilizzo di ducati 30 dal monastero di san Benedetto.
1654 Pro monastero di san Benedetto contro il capitolo di Salice.
1660 Monitoriale contra il monastero circa il sequestro di vettovaglie ai coloni in Tuturano.
1663 Pro canonico Domenico Stea contra il monastero.
1663 Monastero contra Giuseppe Pascali circa le terze decorse.
1665 Pro Francesco Villanova contra il monastero circa il sequestro di 20 tomola di grano.
1667 Pro Carlo Leuti al monastero di san Benedetto circa il debito di 100 ducati al 9%.
1668 Agostino di Michele pro monastero circa le terze decorse.
1668 Processo pro donna Marzia de Napoli contra Giulia Pagana circa la restituzione di 10 tumula di grana.
1670 Causa civile tra il monastero ed il collegio delle Scuole Pie.
1672 Assenso per il procuratore contro gli eredi di Ludovico Scolmafora.
1672 Civilia tra Bernardina Villanova del monastero di san Benedetto contro il chierico Antonio Cafaro.

Cartella SB 12 Cause

1673 Contra il padre rettore delle Scuole Pie.
1678 Contro il canonico Francesco Ripa.
1685 Pro la novizia Cecilia Farsanito in san Benedetto.
1686 Causa tra la signora Resta di Mesagne che possiede una masserie.
1686 Pro monastero di san Benedetto circa i requisiti dei Pontificali Romani.
1687 Badessa di san Benedetto circa censi enfiteutici del chierico Carlo Maria Latamo.
1689 Pro Filippo Megliore contro il monastero di san Benedetto.
1692 Pro causa sul censo enfiteutico tra Carlo de Marco e monastero di san Benedetto.
1693 Pro monastero di san Benedetto contro il convento di san Francesco di Paola.
1694 Pro monastero contro Battista Mavaro.
1691 Pro Filippo Villanova contro il monastero.
1701 Pro monastero contra il convento di san Domenico.
1704 Civilia tra il monastero di san Benedetto contro il chierico Roberto Nuzzo.
1713 Civilia pro monastero di san Benedetto per le decime di olive.
1718 Pro monastero per requisiti a favore dei Pontefici Romani.
1720 Pro Oronzo de Cesare contra monastero di san Benedetto.
1721 Lettere inhibitoriales per suddiaconato Oronzo Macchitella contra il monastero di san Benedetto.
1721 Pro monastero di san Benedetto contro Giovanni D’Amici.
1722 Monastero di san Benedetto contro Filippo Lucesano.
1722 Monastero di san Benedetto contra il chierico Giovanni Tanucci.
1722 Contro Vito Gustapane e Giovanni d’Amici.

Cartella SB 13 Cause

1725 Pro monastero di san Benedetto contra il canonico Martucci, Francesco Scelba e Fabrizio Gnini di Mesagne.
1731 Civilia pro monastero di san Benedetto contro i fratelli de Pignaflores.
1731 Monastero di san Benedetto contro il conservatorio di santa Chiara, della Ragione e canonico de Francia.
1732 Civilia pro Innocenzo Galante procuratore di san Benedetto contra il chierico Nicola Vavotici.
1732 Civilia pro monastero di san Benedetto contra il canonico Francesco e Ambrogio Greco.
1733 Civilia pro il monastero di san Benedetto contra chierico Francesco Vavotici.
1733 Civilia ad instantiam del procuratore del monastero di san Benedetto ed il chierico Giacomo Capodieci.
1733 Pro monastero di san Benedetto contra il canonico Domenico Ruggero.
1733 Civilia tra il monastero di san Benedetto e Tommaso Martines.
1733-1734 Pro monastero san Benedetto contra canonici Martucci e soci.
1734-1741 Pro monastero contra Carlo Tarantino.
1735 Pro monastero di san Benedetto contro Antonio Marrazzo.
1738 Pro monastero di san Benedetto contro l’arcidiacono Stea.
1741 Pro monastero di san Benedetto contro Fabrizio Tucci.
1741-1746 Pro monastero di san Benedetto contro il chierico Marangio di Cellino.
1742 Obbligo a favore di san Benedetto contra l’arcidiacono Zaccaria di Ostuni.
1743 Pro monastero di san Benedetto contro Paolo Sanchez.
1743 Causa di Giacomo Oronzo Bagnordo contro Giovanna Cati monaca di san Benedetto.
1743 Pro monastero di san Benedetto contro arcidiacono Pietro Stea.
1746 Pro monastero di san Benedetto contro l’arciprete Urselli.
1746 Il procuratore del monastero contro Francesco Scelba.
1748 Pro monastero di san Benedetto circa l’eredità di Egidio de los Reyes.
1748 Executoriales del monastero di san Benedetto contro Viola Guardadeo di Mesagne.
1751 Pro monastero di san Benedetto contro Pasquale Mazzi.

Cartella SB 14 Cause

1753 Licenza per l’esequie in san Benedetto.
1755 Causa tra il promotore fiscale Francesco Turi e le monache di san Benedetto.
1756 Pro chierico Orazio Resta contra monastero.
1759 Pro monastero di san Benedetto contro Vito Agrimi di San Pietro Vernotico.
1767 Pro monastero di san Benedetto contro convento dei padri predicatori.
1777 Obbligazione contro Giovanni Trani dell’ordine dei minimi di Mesagne.
1782 Pro monastero di san Benedetto contro i padri minimi di Mesagne.
1784 Pro monastero di san Benedetto contro canonico Lupo di Mesagne.
1792 Pro monastero di san Benedetto contro l’eredità del fu Blasi.

Cartella SB 15 Professioni

1659 Professione di Giovanna Ortiz de Mestola.
1669 Professione di Marsia Maddalena Montenegro figlia di Geronimo e Caterina Stea.
1674 Professione di Beatrice Ripa figlia di Lorenzo.
1678 Professione di Orsola Polita figlia di Carlo Antonio Polito e Angela Fantina.
1678 Professione di Ursola Politi.
1678 Professione di Matthia Scorza figlia dell’alfiere Ippolito Scorza e Barbara Cafaro.
1678 Professione di Caterina (Chiara Lucente al secolo) Perez figlia di Giorgio e Geronima Bia.
1680 Professione di Chiara Lucente Perez figlia di Giacinto e Honofria.
1682 Professione di Anna Beatrice Latamo.
1689 Noviziato e professione di Orsola, Teresa (Bonifacia e Veneranda) Navarra figlie di Francesco Antonio.
1683 Professione di Teodora Pascale figlia di Giacomo.
1686 Professione di Anna Maria Latamo figlia di Giacomo.
1686 Professione di Anna Scolmafora figlia di Giacomo.
1686 Professione di Rosalia Pilella figlia di Marcello con dote pagata dal fratello e rinuncia a tutti i beni.
1686 Professione di Ursula Granafei figlia di Giulio.
1687 Professione di Giulia Granafei figlia di Scipione con doti pagata da Nicolò Granafei marchese di Carovigno.
1688 Professione di Maria de Napoli figlia di Carlo e Antonia Azzolina.
1688 Noviziato di Barbara Navarra figlia di Didaco e Francesca Pilella.
1688 Professione di Francesco Bottaro con dote pagata da Marc’Antonio suo padre.
1688 Professione pro Lucia Blasi figlia di Teodoro.
1688 Professione di Ursula Chisiena figlia di Demetrio.

Cartella SB 16 Professioni

1689 Professione di Cassandra Scolmafora.
1689 Professione di Cordula Chisiena dotata dal fratello Francesco Saverio.
1693 Professione di Antonia Vitale con dote pagata da Cecilia Schipa sua madre.
1693 Professione di Caterina Rosa Montenegro figlia di Leonardo e Giuditta Blasi con dote pagata dal fratello clerico Rocco Blasi.
1694 Noviziato di Teresa Valente.
1698 Atti di Veronica Palma figlia di Giovanni Battista con dote pagata da Giovanni Leonardo Palma per sua nipote.
1699 Professione di Geronima Arrisi (in monastero Arcangela) figlia del notaio Francesco Antonio e Caterina Candiota.
1700 Educandato di Anna Pantaleo Luciana Cuggiò figlia di Cristoforo e Geronima Giovio.
1700 Professione di Rosa Vitale.
1700 Professione di Geronima Antonia Rosa Monticelli figlia di Francesco Antonio e Francesca Chisiena con dote pagata dalla vedova Chisiena.
1700 Educandato di Teresa Montenegro figlia di Leonardo e Cecilia Vitale.
1700 Ingresso di Rosa Montenegro figlia di Leonardo con dote pagata da suo padre.
1701 Professione di Caterina (Caterina Rosa Brigitta) Baccara figlia di Francesco e Speranza Falces.
1702 Professione di Vittoria Baccara figlia di Francesco Antonio con pagamento di doti da lui effettuato.
1701 Professione di Barbaro Ossorio.
1702 Noviziato di Donata Perez figlia di Giacinto.
1702 Ingresso di Angela Gonzales come serva figlia di Giovanni soldato spagnolo del regio castello di Brindisi.
1702 Ingresso di Elena Cuggiò con dote pagata dalla madre Geronima Giovi.
1703 Educandato di Francesca Antonia Blasi figlia di Ortensio con dote pagata da lui stesso e vestizione di Anna Teresa Montenegro figlia di Leonardo.
1704 Ingresso di Agnese Madaro con dote pagata dal fratello Giusto.
1704 Noviziato di Maura Arrisi figlia di Antonio.
1705 Noviziato di Francesca Orsola Ripa figlia di Teodoro Domenico.
1706 Educandato di Antonia Massa figlia di Dionisio e Apollonia Perez.
1706 Ingresso di Caterina Marziale figlia di Giovanni.
1706 Educandato di Teresa Perez figlia di Giacinto.
1707 Ingresso di Saveria Coniglio (al secolo Teresa) figlia di Domenico e Anna Crudo.
1707 Noviziato di Cristina (Domenica Padovana) Ripa figlia di Carlo.
1709 Ingresso di Innocenza Pace figlio di Oronzo e Beatrice d’Ostuni.

Cartella SB 17 Professioni

1710 Educandato di Anna Maria Margherita Corcioli di San Vito.
1710 Noviziato di Rosalia de los Reyes figlia di Egidio ed educandato di Cordula Leanza figlia del dottore fisico Giuseppe.
1711 Noviziato di Candida Salsedo figlia di Cataldo e Cecilia Blasi e ingresso di Serafina Blasi figlia di Ortensio e Isabella Scurbi.
1714 Ingresso di Anna Teresa de Domenico figlia di Giovanni Camillo e noviziato di Vittoria Tucci come soprannumeraria.
1715 Famulato di Vittoria Marangio figlia di Giovanni Antonio.
1716 Educandato di Innocenza (al secolo Anna Maria Palma) come soprannumeraria.
1717 Educandato di Teodora Antonia de Napoli-Cuggiò ed educandato di Teodora Monticelli figlia del dottore fisico Stanislao e Caterina Rosa Blasi.
1718 Educandato di Anna Antonia de Napoli figlia di Giacinto e Francesca Antonia Cuggiò come soprannumeraria e poiché vi è un’altra sorella monaca ed essendo il monastero in buono stato economico si paga la solita dote.
1719 Professione di Francesca de Marco figlia di Carlo e Anna Buscicchio e di Apollonia Massa figlia di Scipione e Maddalena Monticelli.
1720 Professione di Celestina de Marco (al secolo Francesca) con dote pagata dal fratello Carlo e Porzia Granafei figlia di Nicola duca di Serranova e Ramondina Personé.
1721 Famulato di Vita Antonia Biasi figlia di Matteo e Giustina dello Insurato.
1722 Educandato di Innocenza Leanza figlia di Giuseppe e Vittoria Navarra con dote di 600 ducati avendo già un’altra sorella, Bonifacia, nel medesimo monastero.
1725 Monacazione di Vittoria Ripa nobile donzella figlia del dottore Teodoro con dote di 600 ducati perché soprannumeraria e noviziato di Desideria (Adriana al secolo) Vavotici nipote di Francesco.
1729 Professione di Barbara Roma figlia di Vito e Anna Splà e noviziato di Eleonora Monticelli figlia di Stanislao.
1730 Famulato di Teresa Principato figlia di Pietro, ingresso di Teresa e Giuseppa de Napoli figlie del fu Giuseppe e Francesca Antonia Cuggiò e noviziato di Aurora (al secolo Cecilia) Montenegro figlia di Geronimo.
1731 Professione di Filippa Maria (al secolo Carmina) Verga.

Cartella SB 18 Professioni

1732 Noviziato di Angela Costantino con doti pagate dalla madre vedova Onofria Monticelli (procuratore Stanislao Monticelli).
1734 Noviziato di Giacinta Salerno figlia del notaio Nicolò Salerno e Rosa di Taranto.
1735 Professione di Crocifissa Marziale (al secolo Teodora, Marina, Lucia, Vita Antonia) figlia di Gioacchino e Anna Maria Vaccaro.
1735 Educandato di Geronima Monticelli figlia di Stanislao con dote oltre quelle ordinaria di qualche elemosina.
1735 Requisiti della zitella Anna Teresa Montenegro figlia di Geronimo.
1736 Educandato di Antonia Maria Ripa figlia di Lorenzo Pelino con dote pagata dal canonico Benedetto Ripa per sua nipote.
1740 Professione di Ottavia Maria Salsedo figlia del dottore fisico Giovanni Battista e Gaetana Norena .
1741 Noviziato di Albina Montenegro (al secolo Anna Teresa) figlia di Geronimo e Elisabetta Introni.
1742 Atti di Teresa Cirici come serva soprannumeraria figlia di Nicola.
1743 Noviziato di Maria (Teodora) Ripa figlia del dottore Lorenzo ed Elena de Napoli.
1743 Atti della zitella Cecilia de Blasi per l’educandato figlia di Pascale e Francesca de Masi.
1744 Educandato di Francesca Ripa (Placida).
1744-1745 Ingresso e noviziato di Giuseppa e Vittoria Ripa (Maria Francesca e Rosa Maria) figlie di Aurelio.
1746 Educandato di Caterina Leanza figlia del dottore Giovanni e Tommasina Monticelli.
1746 Noviziato di Isabella (Lucia) de Blasi figlia di Biaggio con dote pagata dal fratello della Isabella il clerico Rocco.
1747 Noviziato di Geronima Brancasi figlia di Nicolò.

Cartella SB 19 Professioni

1748 Ingresso di Maria Vincenza Montenegro figlia di Geronimo avendo altre sorelle in monastero paghi l’elemosina oltre la solita dote cioè 400 ducati.
1748 Ingresso di Caterina Rosa Monticelli figlia di Francesco e Donata Serafini.
1750 Requisiti di Anna Maria Granafei (al secolo Raimondina) figlia di Enrico dei marchesi di Serranova, barone di Sternatia e di Rosalia Guarini dei duchi di Poggiardo.
1750 Noviziato di Maria Costanza Leanza figlia di Giovanni.
1750 Ingresso di Teresa Monticelli.
1751 Educandato di Francesca de Napoli figlia di Carlo e Innocenza Scolmafora.
1752 Educandato di Anna Ripa figlia di Lorenzo Pelino.
1753 Requisiti di Maria Giuseppa Villanova figlia di Gesualdo e Francesca Antonia Palma.
1753 Professione di Maria Stella Ripa seconda figlia di Lorenzo.
1754 Professione di Placida Ripa figlia di Lorenzo.
1755 Educandato di Maria Elisabetta Blasi figlia di Pascale Blasi e Francesca de Masi.
1756 Requisiti di Lucia Arsenio figlia del fu Giuseppe e Grazia Rossi.
1757 Noviziato di Raffaella Verga figlia di Giovanni Battista.
1766 Educandato di Teodora Monticelli (al secolo Caterina Rosa) figlia di Francesco e ritrovandosi altre due sorelle carnali.
1769 Requisiti di Judith Scolmafora figlia di Salvatore.
1770 Educandato di Maria Ripa con interessamento del tutore fratello germano Giovanni dei marchesi Ripa.
1770 Requisiti di Teresa Maria Introni di Bari per educandato figlia del fu Niccolò e di Agnese di Niccolò Marescatti con interessamenti di Francesco Montenegro.
1773 Requisiti dell’educanda Celestina Marzolla figlia di Vincenzo e Marianna Bonazzi.

Cartella SB 20 Professioni

1775 Ingresso di Francesca Leanza figlia di Gregorio e Caterina Montenegro.
1778 Ingresso di Innocenza Marzolla figlia di Vincenzo e Marianna Bonazzi.
1781 Facoltà di Vincenza Montenegro di uscire dal monastero per problemi di salute.
1781 Ingresso di Benedetta Leanza figlia di Gregorio e Caterina Montenegro.
1781 Licenza accordata a Francesco Antonio Monticelli patrizio di far uscire dalla clausura le sue figliole per circostanze di salute: Maria Donata, Anna Maria, Caterina Rosa Monticelli.
1785 Educandato di Maria Monaco figlia di Vito ed Elisabetta Cafarella.
1785 Ingresso di Teresa Leanza figlia di Gregorio e Caterina Montenegro.
1786 Professione di Marta Monaco di Vito ed Elisabetta Caffarella.
1786 Professione di Scolastica (al secolo Francesca) Guadalupi figlia di Domenico.
1786 Professione di Concetta Arricchio figlia di Vito e Giovanna Scatigno.
1786 Professione di Fortunata Vernucci figlia di Paolo e Serafina Ciricì.
1786 Professione di Elena Carruezzo figlia di Donato ed Antonio d’Amici.
1786 Professione di Vita Arsenio figlia di Angelo e Anna Maria Guadalupi.
1788 Ammissione di Geronima Scolmafora figlia di Salvatore e Giulia Campanile.
1789 Vestizione di Carmela Leanza figlia di Gregorio e Caterina Montenegro.
1789 Professione di Giuditta Scolmafora.
1795 Ingresso di Benedetta Leanza detta Albina figlia di Giovanni e Francesca Montenegro.
1800 Professione di Chiara Camassa.
1802 Professione di Francesca de los Reyes.
1803 Ingresso delle sorelle Van-Vesterohut.
1805 Ammissione di Antonia Fusco.
1806 Atti di consacrazione delle monache.

Cartella SB 21 Professioni

1801 Ingresso di Marianna Marzolla.
1809 Educandato di Giulia Scolmafora.
1812 Educandato di Benedetta Monticelli.
1814 Ingresso di Anna de los Reyes.
1815 Ingresso di Albina Marzolla.
1819 Ingresso di Anna Maria Scivales.
1821 Professione di Benedetta e Maria Leanza.
1822 Ingresso delle sorelle Luigia e Francesca Fiodo di Gallipoli.
1823 Professione di Maddalena Balsamo.
1823 Professione delle sorelle Maddalena, Crocifissa e Veronica Fiodo.
1823 Professione di Agnese Balsamo.
1824 Professione delle sorelle Tatulli.
1824 Noviziato di Benedetta Monticelli.
1825 Ingresso di Rosa Livera.
1825 Professione di Benedetta Maria Monticelli.
1825 Educandato di Teresa Marzolla.
1827 Educandato di Luigia Fiodo.
1827 Professione di Angela Maria Andrisano.
1827 Professione di Teresa Marzolla.
1827 Professione di Caterina Adamo.
1828 Professione di Luigia Fiodo.
1828 Ingresso di Grazia Balsamo.
1829 Ingresso di Vita Guadalupi.
1829 Ingresso di Giuseppe Monticelli.
1830 Vestizione di Assunta Franza.
1830 Vestizione di Maria Michela Fiodo.
1832 Professione di Assunta Franza.
1832 Professione di Rosa Livera

Cartella SB 22 Professioni

1832 Ingresso di Rosa e Camilla de Castro, Angela e Giuseppa Catanzaro.
1832 Professione di Maria Michela Fiodo.
1833 Ingresso di Eleonora Tatulli.
1834 Dispensa per l’età del sacro velo religioso di Assunta Franza.
1834 Dispensa per l’età del sacro velo religioso di Claudia Michela Fiodo.
1836 Vestizione di Assunta Franza e Michela Fiodo.
1840 Professione di Giorgio e Concetta di Totaro.
1841 Ingresso di Luisa Tatulli.
1841 Ingresso di Maria Irene e Caterina Filomena De Virgiliis di Latiano.
1844 Ingresso di Luigia Fiodo.
1845 Ingresso di Giuseppe Monticelli.
1845 Ingresso di Teresa Pisanello.
1847 Ingresso di Maria Tatulli.
1851 Educandato di Rosa De Virgiliis di Latiano.
1852 Ingresso di Addolorata Solazzo.
1852 Professione di Maria Monticelli.
1853 Ingresso di Francesca Doria.
1853 Ingresso di Giuseppa Doria.
1854 Rientro in monastero Maria Benedetta Monticelli.
1854 Professione di Rosa De Marzo.
1855 Ingresso di Francesca Talento.
1855 Vestizione di Filomena e Rita Solazzo.
1858 Ingresso di Vita Rosaria De Leonardis.
1858 Ammissione dell’educanda Maria Epifani di Carovigno.
1860 Vestizione di Teodora Monticelli.

Cartella SB 23 Elezioni della badessa

1617 Giulia Fornari.
1624 Caterina de Ceredia (d’Heredia), credenziera Sigismonda Cuggiò, cellararia Angelica Scolara.
1636 Lorenza Tommasina.
1659 Anna Fornari.
1689 Maura Coci.
1692 Cecilia Pilella.
1695 Beatrice Vecchio.
1698 Giovanna Ortiz de Mestanza.
1701 Marsia Scolmafora.
1704 Beratrice Vecchio.
1707 Placida Ripa.
1713 Placida Ripa.
1716 Grazia Crudo.
1719 Placida Ripa e formula di rinuncia della precedente badessa.
1722 Antonia Granafei (presidente Caterina Rosa Montenegro).
1722 Rosalia Pilella.
1728 Tommasina Scorsa in sostituzione di Rosalia Pilella.
1731 Anna Latamo.
1734 Placida Ripa.
1739 Anna Maria Latamo.
1740 Arcangela Arrisi in sostituzione di Maria Latamo.
1743 Maria Latamo.
1746 Arcangela Arrisi (priora Saveria Coniglio).
1749 Anna Teresa Montenegro.

Cartella SB 24 Elezioni della badessa

1752 Cecilia Ripa (priora Dorotea Monticelli).
1755 Anna Teresa Montenegro per rinuncia per incapacità di Cecilia Ripa.
1758 Teresa Montenegro al posto di Celestina de Marco per incapacità.
1764 Maddalena de Napoli.
1768 Dorotea Monticelli.
1771 Filippa Verga.
1774 Dorotea Monticelli (presidente Crocifissa Marziale).
1777 Maria Crocifissa Marziale.
1780 Giovanna Scolmafora.
1783 Albina Montenegro.
1783 Relazione al sovrano per l’accaduto nello scrutinio per l’elezione della badessa (de Blasi-Montenegro).
1786 Teodora Ripa (presidente Maria Lucia Blasi).
1792 Caterina de Blasi.
1795 Donata Monticelli.
1798 Benedetta de Napoli.

Richiedi informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies