Merodio Ambrogio

D/16

A Merodio Ambrogio

(frate dell’Ordine Eremitano di Sant’Agostino, dottore dell’Università di Cagliari e Teologo del Cardinale Raggio, nato a Taranto nella seconda metà del sec. XVI°, morto nella prima metà del sec. XVII).

Storia tarantina raccolta da molti scrittori.

Codice copiato con ogni probabilità dall’originale che Gregorovius vide ai suoi tempi nella Biblioteca Nazionale di Napoli. Questa storia è stata pubblicata per la prima volta dal De Vincentiis.
Interessante la critica storica fatta dall’autore allo storico di Oria Albanese, allo storico di Brindisi Moricino e ad altri.

Formato.
Pagine 576 più l’indice.
Rilegato in pergamena.

B Crasullo Angelo Filippo

(notaio, nato a Taranto e morto nel sec. XIV°).

De rebus tarentinis.

Codice copiato da un altro codice della Biblioteca Brancacciana nel 1732, probabilmente da qualcuno della Famiglia De Leo. Quest’opera è stata pubblicata soltanto nel 1870 da Bernardo Berger nella Raccolta di Varie Croniche.

Formato.
Pagine non numerate.
In aggiunta alla precedente.

Richiedi informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies