Gaetano Argento, Diritto di Chinea

C/5
Argento Gaetano.

(patrizio cosentino, fu Duca, Reggente della Reale Cancelleria, Presidente del Sacro Regio Consiglio fino al 1730 anno della sua morte. Il suo sepolcro fu eretto a San Giovanni a Carbonara).

Sul diritto della chinea che la corte romana pretendeva da quella di Napoli.

Quest’opera sembra incompleta, giusto quanto si afferma nella nota terminale postuma che dichiara morto l’autore il 31 maggio 1730 mentre stava per terminarla.
Il conservatore di questo manoscritto era l’avvocato Lorenzo Grosso.

Formato.
Fogli 151.
Copertina in cartone.

Richiedi informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies