1337

a. 1337, 15 maggio, indiz. V.
Rescritto di re Roberto di Sicilia inviato a Bonfilio de Guardia, maestro della Curia e Matteo di Giovinazzo, professore di diritto civile e consigliere, famigliare e diletto, in favore di Guglielmo arcivescovo di Brindisi, diletto, consigliere e famigliare, con beneplacito di Caterina imperatrice di Costantinopoli e principessa di Taranto, per il possesso dei casali di S. Pancrazio e Principato, che dalla regia camera di Oria era stato donato a Lotto di Magno fiorentino.
Dato da Napoli sub anulo secreto.
Bibl. Guerrieri, Articolo storico, cit., p. 73.

Richiedi informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies