1274

XLVII. a. 1274, 10 aprile, indiz. II, anno IX del regno di Carlo, re di Sicilia, duca di Apulia, principe di Capua, conte della Provincia di Andegavia e Falcalqueri vicario generale dell’Impero Romano in Toscana per S.R.E. e senatore di Roma.
Testamento di Beatrice di Pietro di Pietrone e vedova di Corrado di Oria, cittadini di Brindisi, col quale lega al fratello Marco tutta la sua proprietà perché la seppellisca, ed al capitolo una possessione per un anniversario all’anno in perpetuo.
Notaio: Lando; giudice: Bartolomeo.
Bibl. De Leo, Codice diplomatico brindisino, cit., p. 172, doc. n. 89.

Richiedi informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies