1243

XXII. a. 1243, 12 ottobre, indiz. I, anno XXIII dell’impero XVV del regno di Sicilia, XVIII del regno di Gerusalemme di Federico II.
Atto col quale Giacomo Nicola di Jsmaele della città di Brindisi, dichiara il suo obbligo verso la chiesa, derivato dalla donazione di una casa palazziata avuta dal canonico Nicola di Lictio e da lui ceduta al capitolo rappresentato dal procuratore canonico Eustasio, sita vicino la chiesa di S. Pelino, nel luogo detto Arco di Manerio, in tenimento Imperiale, confinante con la casa di Leone Godini, col palazzo di Lucio di Viscardo e con la casa di Perrette sacerdote greco.
Notaio: Angelo di Brindisi; giudice: Giovanni.
Bibl. De Leo, Codice diplomatico brindisino, cit., p. 94, doc. n. 59.

Richiedi informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies