1239

XVIII. a. 1239, 30 marzo, indiz. XII, anno XIX dell’impero, XLI del regno di Sicilia, XIV del regno di Gerusalemme di Federico II.
Codicillo testamentario del sacerdote beneficiale di Brindisi Sellicto, col quale da diritto alla chiesa di Brindisi di pretendere ogni anno da Giacomo Nicola, figlio di suo nipote Leone de Masine, sacerdote greco, quattro tareni di oro, avendo avuto detto Giacomo Nicola una sua casa nella Magna Rua degli Scutari, vicino la chiesa di S. Giuliano e la casa di Jaconi Angelo.
Notaio; Bartolomeo di Brindisi; giudice: Pietro. Firmano: il prete Formoso, il prete Basilio, cappellano di S. Maria Moniale, il maestro Leone Lecterari, Stefano Largopiede, il prete Giovanni di Mastrogiacomo.
Bibl. De Leo, Codice diplomatico brindisino, cit., p. 83, doc. n. 52.

Richiedi informazioni

    Copyright © 2021 - Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo - C.F. 80006850749 | Privacy Policy | Cookie Policy Powered by LnW Digital Strategies