Ultime NEWS
martedì 12 aprile 2011
venerdì 8 aprile 2011
mercoledì 3 novembre 2010
martedì 19 ottobre 2010
giovedì 16 settembre 2010
Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Registra Cancella
Credits

Arcidiocesi di Brindisi - Ostuni

News ed Eventi

« Elenco records

Per amore, per professione, per diletto... Le scritture delle donne nel Salento

giovedì 6 dicembre 2007

L’11 dicembre 2007, alle ore 17.00, sala U.T.E. Castello Carlo V di Lecce, si inaugurerà la mostra storico-documentaria Per amore, per professione, per diletto... Le scritture delle donne nel Salento (secc. XVI-XX), promossa dalla Regione Puglia - Assessorato per il Mediterraneo, nell’abito del Programma delle Attività Culturali per il Triennio 2007-2009, dalla Fondazione Biblioteca Pubblica Arcivescovile “A. De Leo” e dal Dipartimento di Studi Storici dell’Università del Salento, con la collaborazione della Città di Lecce, dell’Archivio di Stato di Brindisi, Lecce e Taranto e del Centro Studi Salentini.
Porteranno il loro saluto l’on. Adriana Poli Bortone, assessore alle Attività culturali della città di Lecce, la prof.ssa Anna Lucia Denitto, direttore del Dipartimento di Studi Storici-Università del Salento, la dott.ssa Magda Terrevoli, presidente Commissione Pari Opportunità-Regione Puglia, il dott. Tonino Cassiano, presidente del Centro Studi Salentini, la prof.ssa Marisa Forcina, delegata Pari Opportunità-Università del Salento, la dott.ssa Katiuscia Di Rocco, direttore della Biblioteca “A. De Leo”, la prof.ssa Rosanna Basso, Università del Salento, responsabile scientifica della mostra.

La Mostra intende documentare e restituire alla comunità salentina frammenti dimenticati della propria storia culturale e sociale che hanno come protagoniste le donne e la loro presenza nella famiglia e nella società, attraverso il filo delle scritture, nelle varie e sfaccettate espressioni in cui si sono date: scritture private e pubbliche, funzionali, professionali e d’invenzione, inedite ed edite.
Gli esempi individuati sono proposti attraverso un percorso espositivo che, coniugando le scritture e i contesti sociali che le hanno motivate e/o sollecitate, si snoda attraverso tre quadri:
Scrivere dal monastero…
Le religiose, frequentemente di nobili origini, poste a vivere, per scelta personale o per volontà della famiglia, nel chiostro hanno trovato occasione per esercitare il leggere e lo scrivere. Lo sguardo ai monasteri femminili ci fa conoscere alcune tipologie di scritture: funzionali, di relazione, di edificazione religiose.
Scrivere dalla casa patrizia…
L’agiatezza consentita dal godimento di un patrimonio familiare più o meno cospicuo, ha costituito una condizione favorevole all’apprendimento del leggere e dello scrivere e un incoraggiamento all’esercizio delle abilità intellettuali. Più frequentemente le donne aristocratiche hanno adoperato la scrittura come risorsa privata, ma, in tempi a noi più prossimi, è potuta divenire risorsa pubblica.
Scrivere per professione…
Le trasformazioni economiche, sociali, culturali del tardo Ottocento e del Novecento e la presenza diffusa e più riconosciuta delle donne nelle professioni, primo fra tutti l’impegno nella scuola, sospinge verso la scrittura pubblica.
Inizialmente editano testi che rinviano al loro periodo di formazione (la tesi di laurea) altre volte al loro impegno didattico (ad esempio i discorsi di conferenze scolastiche o la redazione di libri di testo,…), per divenire espressione della loro creatività e del loro impegno civile e politico.

La mostra resterà aperta dall’11 al 23 Dicembre 2007
Castello Carlo V- Bastione Sud-Est
Orario di apertura
Dal lunedì alla domenica ore 10-13 e 17-20
Informazioni e prenotazioni visite guidate
0831-529186 oppure 334-6008257
 

Fonte: Biblioteca

rift plat
runescape
cheap wow gold
china travel http://www.fiwuk.com/